Centro Yoga Le Vie

Yoga Nidra, rilassamento consapevole. Pratiche aperte a tutti, con Rajesh Shrivastava

Durante la pratica di Yoga Nidra si appare addormentati, ma la coscienza funziona ad un livello di consapevolezza più profondo. Si tratta di un rilassamento interiore raggiunto in uno stato intermedio di sonno-veglia. Praticare Yoga Nidra significa aprire gli stadi più profondi della mente e cioè la mente subconscia ed inconscia. Queste due aree della mente sono le forze più potenti dell’essere umano; la mente diventa molto ricettiva perché si vanno a risvegliare le sue strutture emozionali. Pratica guidata da Rajesh Shrivastava

Venerdì 17 Maggio, ore 19

Yoga alle corde

Una pratica serale di Yoga con le corde: per esplorare il lavoro con la gravità, per aprirsi alla leggerezza e all’abbandono.

Aperta a tutti, non indicata ai principianti assoluti.

Venerdì 19 Aprile, ore 18:45

Conduce Francesca Marziani

Seminario di Yoga del Suono, con Patrick Torre

Durante il seminario vi verrà proposto un viaggio interiore di grande intensità, con un focus sulla relazione dei Mantra con i Chakra, nell’integrazione maschile/femminile. Alternanza sottile di vibrazione e silenzio interiore, armonizzazione dei chakra e tecniche di risveglio della consapevolezza e meditazioni guidate, vi consentiranno di comprendere l’importanza e la gioia dell’esplorazione interiore. L’arte e la pratica del suono e dei mantra vi daranno chiavi incomparabili; forza interiore e consapevolezza saranno i frutti di questo viaggio straordinario al centro di voi stessi.

Sabato 21 e Domenica 22 Settembre 2024, presso il Centro Om, via della Castellata, Bologna

Yoga con arpa dal vivo

Per i prossimi mesi avremo il privilegio di ospitare nelle nostre lezioni Alex Mosconi, Arpista che ha già collaborato con il nostro centro e che accompagnerà alcuni e selezionati corsi con la sua musica.

Una rara occasione per poter godere di uno strumento così raro e raffinato e che ben si conuiga alla pratica dello yoga.

Apri la news e scopri il calandario

Yoga Nidra, rilassamento consapevole. Pratiche aperte a tutti, con Rajesh Shrivastava

Durante la pratica di Yoga Nidra si appare addormentati, ma la coscienza funziona ad un livello di consapevolezza più profondo. Si tratta di un rilassamento interiore raggiunto in uno stato intermedio di sonno-veglia. Praticare Yoga Nidra significa aprire gli stadi più profondi della mente e cioè la mente subconscia ed inconscia. Queste due aree della mente sono le forze più potenti dell’essere umano; la mente diventa molto ricettiva perché si vanno a risvegliare le sue strutture emozionali. Pratica guidata da Rajesh Shrivastava

Venerdì 12 Aprile, ore 19

Silenzio in Shala

Silenzio in shala è una proposta di uno spazio per stare in silenzio. Non saranno quindi proposte tecniche di meditazione, o date indicazioni di pratica di nessun tipo: sarà solo presente un insegnante del Centro che aprirà la Shala, dando il tempo di inizio e fine. Ciascuno potrà sedersi o sdraiarsi, praticare il proprio percorso meditativo, che non preveda però l’uso di suoni, o anche semplicemente sperimentare un tempo di silenzio, senza nessuna tecnica o focalizzazione.

1° appuntamento, Giovedì 11, ore 21,20-22,05.

Ritiro primavera 2024

Un ritiro residenziale è un’occasione di pratica intensa, intesa non come estremamente complessa o dedicata solo a allievi esperti, ma come esperienza immersiva di due interi giorni, in cui si dedicherà molto tempo in shala, alternando momenti di lavoro sul corpo, sul respiro, a momenti di condivisione e riflessione, a spazi di silenzio e meditazione.

Sabato 23 e Domenica 24 Marzo 2024, a Nabhi, piccolo Centro Yoga a Porretta Terme.

con Francesca Marziani

Pratica di meditazione Vipassana

La meditazione vipassanā si sviluppa sulla base di una capacità di concentrazione che sempre più verrà allenata e che sarà fondamentale per poter – nel modo più penetrante possibile – entrare in contatto con ciò che mi costituisce, che è intriso spesso di contrazioni, paure, pregiudizi, tensioni, memorie passate e inquinanti, elementi che causano ciò che nel buddhismo viene chiamato “dolore”. Tutto questo sporca la nostra mente e non ci permette di entrare in contatto con la realtà delle cose: la realtà attorno a noi e la realtà dentro di noi.

Nuovo ciclo in presenza e Zoom, dal 11 Marzo al 22 Aprile
Conduce Gianfranco Bertagni